Scoprici ora

Trendiest News

Individuiamo nuovi scenari per generare opportunità, possibilità di relazione e punti di contatto con tutti gli stakeholder. Trendiest srl coordina servizi di relazioni pubbliche e comunicazione finalizzati all’implementazione degli uffici stampa, PR, digital PR, eventi e sales promotion, con particolare riferimento alla visibilità sul web, la reperibilità sui motori di ricerca e al consolidamento della reputation dei clienti e dei loro prodotti o servizi.

FB. IN.

LinkedIn

Cos’è il Social Selling?

L’uso dei Social Network da parte di venditori o team di vendita per identificare, qualificare, e fissare appuntamenti con potenziali clienti.

La digitalizzazione dell’impresa passa anche attraverso l’utilizzo di strumenti social utili a rafforzare il proprio brand e ad agevolare le vendite anche all’estero. Ma come si utilizzano in modo efficace LinkedIn e i social network?

Tecnologia, internet e mobile hanno cambiato il modo in cui il cliente e il buyer vive, sceglie, decide, compra. Oggi, nella vendita professionale B2B, la maggior parte delle tradizionali metodologie di vendita stanno diventando sempre meno rilevanti. Il 57% del processo d’acquisto (scoperta, ricerca, selezione e decisione) viene completato prima che venga coinvolto il reparto vendite (CEB);

La chiamata a freddo non funziona più: il 97% delle chiamate a freddo cade nel vuoto;

Il 75% dei processi d’acquisto è avviato o influenzato dai social e da altre fonti online.

Per questo le aziende che oggi imparano ad utilizzare il Social Selling acquisiscono un enorme vantaggio competitivo rispetto alle aziende ancorate alle logiche del passato.

Contattaci per scegliere la soluzione formativa più adatta ala tua azienda.

Linkedin è un social che si può definire il Facebook in ambito professionale. Ha 500 milioni utenti nel mondo che lo rendono è il più grande network professionale esistente sul web. E’ una rete sociale, esattamente come Facebook, come Twitter e come Google+.

Questo punto è fondamentale per capire come funziona: Linkedin è stato pensato per sviluppare contatti professionali, ma è e resta a tutti gli effetti un social network e quindi ha la finalità di costruire il proprio network. Ma Linkedin non è uno dei possibili formati del tuo curriculum, e non è neppure una bacheca di annunci. È il regno del cosiddetto personal branding, è il luogo dove si avrà successo solo se si comprenderà quanto le relazioni interpersonali e la nostra capacità di comunicazione influiscano sulle possibilità di realizzare i tuoi obiettivi professionali.

Lo scopo con cui è stato creato è quello di generare occasioni professionali. Andrebbe usato per trovare lavoro, certo, ma anche collaborazioni, potenziali clienti, referenti.

Mettere in pratica una corretta strategia social su Linkedin potrebbe rivelarsi un lavoro faticoso: più tempo si dedica ad un’attività, migliori saranno i risultati. Questo vale anche per Linkedin. Per una presenza davvero efficace i digital marketer consigliano di avere almeno 500 collegamenti e non meno di 10 raccomandazioni.

Ma al di là dei numeri, è fondamentale farsi conoscere, esattamente come funziona per gli altri social. Bisognerà seguire membri influenti, iscriversi ai gruppi che interessano, si dovrà postare e condividere, condividere e commentare, commentare e postare. Ma solo argomenti inerenti l’attività svolta. Quindi, né cani né gatti. Si dovranno, invece, condividere contenuti intelligenti, interessanti, e utili.